L’innovazione digitale come valore aziendale.

Benvenuti nell’era della rivoluzione digitale!

E-mail, internet, social network sono al centro della vita professionale e personale di ognuno di noi. Lo sviluppo del fenomeno digitale è in continuo incremento. Nell’ultimo anno gli utenti attivi in rete sono aumentati del 10%, un dato che le imprese non devono sottovalutare.

I nuovi media hanno cambiato radicalmente il processo di acquisto di aziende e clienti. Oggi più del 94% delle persone fa una ricerca online prima di effettuare un acquisto. Oltre il 60% prende una decisione basandosi sull’influenza del web (fonte Accenture), senza aver parlato prima con un venditore o un consulente. Questo perché internet ha reso democratica e accessibile l’informazione. Ha permesso agli acquirenti di decidere se, come e quando, entrare in contatto con una determinata azienda o società.

In un’epoca in velocissima trasformazione, la mentalità e il comportamento dei clienti sono mutati. Allo stesso modo è richiesto ai consulenti, ai commerciali e alle aziende un cambiamento nelle dinamiche di comunicazione.
In questo nuovo scenario, è fondamentale la conoscenza di ogni canale (Social Media, Google, Blog, ecc.). I social servono alle imprese per avvicinare i clienti, consolidare relazioni, mostrarsi utili e guadagnare fiducia attraverso una buona reputazione.

Le PMI rappresentano il 99% delle attività in Europa e in Italia sono più di 137 mila. Anch’esse hanno cominciato a investire nella trasformazione digitale. Questo processo sottintende un cambio di cultura all’interno dell’azienda.
“Curare il proprio orticello” non basta più.
Certo, è necessario conoscere a fondo il contesto in cui si inserisce l’attività ma è fondamentale osservare cosa fanno i competitor. Serve capire come si muove il mercato di riferimento. Bisogna porsi le giuste domande per restare competitivi. Inoltre, è necessario avere un approccio proattivo centrato sul cliente. Capire chi è, quali sono le sue esigenze e, soprattutto, come possiamo risolvere un suo problema.

Ecco quindi che la Digital Transformation diventa un asset fondantementale per l’Impresa perché esaudisce le nuove esigenze dei clienti. Ci permette di essere dove sono loro, di intercedere i loro bisogni e di soddisfarli.

L’evoluzione digitale produce dunque significativi vantaggi:
• Il miglioramento della performance e della reputazione aziendale.
• La possibilità di avere a disposizione un numero sempre più alto e preciso di dati da analizzare in tempo reale.
Sfruttare questo straordinario patrimonio informativo in modo semplice e veloce permette all’azienda di “giocare d’anticipo” e attuare strategie vincenti prima delle altre.
• Il miglioramento della comunicazione interna e dei processi di comunicazione esterna con utenti e clienti.
• La possibilità di creare un CRM, una strategia di business volta a fidelizzare e a costituire relazioni personalizzate e di lungo periodo con il cliente, oltre che a trovarne di nuovi.

Trasformazione Digitale: questa è la parola d’ordine che le PMI devono assolutamente tenere a mente per riuscire a mettersi al più presto nelle condizioni di crescere, restando al passo dell’economia digitale.

Perché questo accada, chi può aiutare le aziende? Un supporto concreto può arrivare dalle agenzie di comunicazione.