Meno invasiva e Cross Screen.
Stanno arrivando i nuovi formati standard ADV.

Per ora è solo una bozza ma nel corso dei prossimi mesi arriverà la pubblicazione ufficiale e definitiva dei nuovi formati pubblicitari standard di IAB.

IAB, la più importante Associazione nel campo della pubblicità digitale a livello mondiale, rappresenta l’intera filiera del mercato della comunicazione interattiva.

Se le ricerche di settore stimano che la spesa pubblicitaria nel 2017 e nel 2018 sarà in netta crescita, soprattutto per quanto riguarda la mobile advertising, è altrettanto vero che lo scenario futuro necessita di una vera e propria evoluzione dei formati.

I nuovi standard proposti da IAB andranno ad affiancare, e in alcuni casi a sostituire, quelli attuali, con l’obiettivo di ridefinire gli standard pubblicitari puntando su un approccio meno invasivo e crossmediale. In generale, la pubblicità sarà più trasparente e ottimizzata per qualsiasi schermo.

Quali sono le novità principali?

  • Miglioramento della user experience: tutti i formati si attiveranno solo mediante un click o uno swipe dell’utente
  • Drastica riduzione dell’autoplay
  • Maggiore controllo sui formati rich-media
  • Maggiore utilizzo di unit flessibili
  • Formati identificati dal rapporto tra base per altezza, non più dai pixel
  • Sostituzione dei formati standard 300×250 e 729×90, con quelli 1:1 e 8:1
  • Impegno concreto verso forme di adv più etiche e sostenibili per l’utente

Le novità che verranno introdotte avranno un ulteriore scopo ben preciso: ridurre il fenomeno (in Italia ancora contenuto) dell’AD Blocking e promuovere il valore dell’advertising.

E per tutto ciò che riguarda le nuove frontiere della comunicazione come la realtà aumentata, i video a 360°, le emoji e la realtà virtuale? IAB Tech Lab sta cominciando a tracciare una serie di protocolli e procedure per regolarne l’uso.

Seguiteci per tutti gli aggiornamenti sulle prossime evoluzioni del mercato dell’advertising online e per scoprire il protocollo definitivo IAB.